Quando le nostre energie interiori si rilassano e ci connettiamo con noi stessi, il beneficio che ne deriva viene percepito all’interno di noi in molti modi, ed ha un riflesso positivo anche nel mondo esterno.
Con questa pratica meditativa impariamo a sentire dentro di noi le energie degli elementi che costituiscono noi stessi e il mondo che ci circonda e ci rendiamo più consapevoli di quanto possiamo fare per il nostro pianeta.
Se noi siamo in armonia, questo si rifletterà nelle nostre relazioni, nell’ambiente familiare, sul lavoro, in una fitta rete di relazioni e interdipendenza che esiste anche se non siamo in grado di sapere a priori fino a dove si possa estendere.
Queste relazioni sono esattamente le stesse che in modo inconsapevole viviamo tutti i giorni, spesso scaricando sui nostri familiari, figli, colleghi, amici e quindi nel mondo esterno le nostre tensioni collegate alla rabbia, invidia, gelosia, paura e di tutte le nostre emozioni perturbatrici.
Attualmente c’è un grande bisogno di prenderci cura del nostro pianeta, questo lo facciamo magari già in molti modi, cercando di non sprecare nè l’acqua nè il cibo, facendo la raccolta differenziata dei rifiuti, e molte altre cose, ma se davvero noi fossimo consapevoli della relazione che c’è tra noi e il mondo esterno anche a livello sottile automaticamente lavoreremmo per un ambiente migliore. Per questo motivo il nostro maestro del Lignaggio Lama Gangchen Rimpoche ha trasmesso questa pratica per il beneficio di tutti gli esseri e per il nostro pianeta.
Con questa meditazione lasciamo che le Grandi Madri degli elementi si prendano cura di noi, come di un bambino, e ci lascino intravedere come potrebbe essere il nostro ambiente personale e tutto il nostro mondo se lasciamo consapevolmente che il nostro amore, la nostra saggezza e tutte le nostre qualità positive crescano e si sviluppino.