Shiatsu NgalSo & Mandala Touch ®

Questa nuova arte manipolatoria è basata sul tocco e coniuga a livello di disciplina i principi dello shiatsu tradizionale con gli aspetti della medicina tibetana.
Se si vuole entrare nella dimensione di Shiatsu Ngal-So & Mandala Touch ® si devono usare strumenti differenti rispetto a quelli usati normalmente dalle varie scuole di manipolazione del corpo (osteopatia, chiropratica, shiatsu tradizionale, etc.). Occorre infatti rendersi conto prima di tutto di cosa sono i canali, o meridiani d’energia e di come si collocano all’interno del corpo umano. Ma ciò che è veramente essenziale è il rendere viva l’esperienza diretta e concreta di quanto è già presente nel profondo di sè, grazie proprio all’impegno del Maestro e al suo insegnamento.
Non è pertanto possibile effettuare un corretto trattamento se manca la sensibilità dei flussi nei canali energetici: i punti stessi sono vivi in quanto paragonabili a combinazioni di stelle, atlanti di galassie nello spazio, al di là di ogni concetto.
Toccare senza imputazioni questi universi significa raccordarsi con l’energia primordiale di un mandala che immediatamente si perde e svanisce se lo si cerca di imputare o, peggio ancora, se si prova a schematizzarlo.
Il trattamento si configura quindi come un processo altamente rigenerativo delle energie di chi lo riceve e di chi lo effettua e come un momento di pace e di unione con l’ambiente. Si può più propriamente parlare quindi di «arte del tocco» come di quel particolare sentiero che crea le condizioni per beneficiare gli esseri «attraverso il toccare».
Shiatsu Ngal-So & Mandala Touch ® riprende integralmente, in una visione organica, l’arte della guarigione di energie vitali, definite grossolane, sottili ed ultra sottili, che in questo ventunesimo secolo sono particolarmente deboli ed inquinate.
In definitiva, tutto il trattamento acquisisce grazie alle chiavi sopraddette, una caratterizzazione di speciale guarigione, di dono profondo e di essenziale semplicità per la persona che lo riceve e di rigenerazione totale delle energie di corpo, parola e mente per il terapeuta, oltre alla sua progressiva maturazione all’interno del percorso spirituale nel Buddhadharma verso l’illuminazione.
La pace interiore è il punto di partenza e di arrivo della dinamica del trattamento. Ogni fase, dall’inizio, al prosieguo e alla sua conclusione, è sostanziata dalla visione di pace: tanti segmenti interconnessi che esplicano primariamente la luminosità della pace. La persona trattata si rilassa in questa luce e il rilassamento aiuta l’energia inquinata di corpo, parola e mente a rigenerarsi e ripulirsi.











0
  Potrebbe interessarti anche

You must be logged in to post a comment.