Kyabje Zong Rinpoche

Kyabje Zong Rinpoche nacque in Kham nel 1905 e giunse a Lhasa all’età di undici anni per studiare all’Università monastica di Ganden Shartse. Per lui studiare non era un problema e divenne ben presto famoso per i suoi dibattiti potenti e irrefutabili.
Dopo l’acquisizione dell’alto titolo di Geshe Lharampa all’età di venticinque, iniziò a studiare all”istituto universitario Tantrico di Gyuto. Nel 1937 divenne Abate di Ganden Shartse, dove vi rimase per nove anni. Zong Rinpoche viene ricordato come un Lama forte e distaccato. La sua conoscenza delle arti, delle scienze e dei rituali era impeccabile; fu rinomato anche per le sue potenti azioni di magia e difatti di lui si dice che abbia compiuto «i segni più meravigliosi e più indescrivibili.»
Dal 1946 e fino al suo esilio nel 1959 egli visitò molti monasteri «rimuovendo gli ostacoli, facendo i rituali e dando molti iniziazioni, trasmissioni, commentari e insegnamenti del dharma più profondo e vasto».
Nel 1959 fuggì dal Tibet e divenne capo dell’Istituto di Alti Studi Tibetani di Varanasi. Completato anche questo lavoro, Rinpoche ritornò al suo vecchio monastero Ganden Shartse nella nuova sede in India meridionale.
Zong Rinpoche venne in Occidente per la prima volta nel 1978 e migliaia di occidentali hanno ricevuto insegnamenti da lui, sia in India che in Occidente. Stabilì grosse connessioni con i centri di dharma in America, Canada, Inghilterra, Francia, Italia e Svizzera.
La sua ultima funzione al monastero di Ganden Shartse avrebbe dovuto essere di presiedere alla cerimonia di verifica per la reincarnazione del suo Guru Kyabje Trijang Dorje Chang, ma lasciò improvvisamente il corpo alle 9:30 del mattino di giovedì 15 novembre 1984