in evidenza

Calendario Attività del mese, scaricabile in pdf.

Calendario astrologico tibetano del mese in corso, scaricabile in pdf


Attività del mese

Gurupañcaśika / I 50 versi di Devozione al Guru di Aśvaghosa: Secondo Ritiro

Aśvaghosa è un Maestro e poeta indiano vissuto nel 1º secolo d.C.; di famiglia brahmanica, si convertì al buddismo in seguito ad un “dibattito pubblico” con un Maestro buddhista.

È il rappresentante più antico del dramma classico indiano e autore, fra l’altro, del poema “Le gesta del Buddha” che è stato oggetto di approfonditi studi all’interno del nostro Centro.

Il secondo ritiro è riservato a coloro che sono stati ammessi al primo ritiro, che ha avuto luogo nello scorso mese di novembre; eventuali nuove richieste di ammissione devono essere inviate a Lama Dino Cian Ciub via email: dinocianciub@gmail.com esponendo le proprie motivazioni spirituali.
Calendario:
• ­ giovedì 13 dicembre, ore 20:00
• ­ venerdì 14 dicembre, ore 20:00
• ­ domenica 16 dicembre, ore 15:00

S.E. Lama Gangchen Tulku Rimpoce: mercoledì 5 dicembre, ore 19:30 -si richiede massima precisione nell’arrivare in orario

Il venerabile Lama Gangchen Tulku Rinpoce verrà in visita al nostro Gompa per trasmettere Insegnamenti ed eventualmente conferire un’Iniziazione. Tutti gli insegnamenti da Lui trasmessi discendono da generazioni di maestri e guaritori che, in una linea di continuità senza interruzioni, vengono tramandati da maestro a discepolo. Il Ven. Lama Gangchen è così il Guru-radice dei nostri maestri del Centro Buddha della Medicina.


Prajnaparamita: mercoledì 12 dicembre, ore 20:00

Prajnaparamita o “Perfezione della Saggezza”: la pratica si fonda sul “Sutra del Cuore della Saggezza” tradotto da Lama Dino Cian Ciub Ghialtzen nel maggio 2010.
Questo percorso si connette alla pratica di Shambhala e del Kalachakra Tantra.
Il testo, composto di 25 versi, descrive come, durante una grande assemblea di monaci e saggi, l’Illuminato Cenresig (Avalokitesvara) rivelò al saggio Shariputra il modo corretto di percepire la natura vacua dei fenomeni.
Il sutra è sintetico, ma la sua importanza è riconosciuta in tutte le tradizioni buddiste e, con qualche lieve differenza, viene recitato in tutti i monasteri delle diverse scuole.
“Per la benedizione che questo Sutra crea, nella vastità degli spazi possano gli esseri senzienti venire beneficiati dalla Sua splendida energia, possano realizzare senza ostruzioni e istantaneamente il suo significato essenziale”. (Lama Dino Cian Ciub Ghialtzen)

Il Puro Cristallo che mostra Shambhala: mercoledì 19 dicembre, ore 20:00

Lama Dino Cian Ciub Ghialtzen ha creato questa preziosa pratica che permette la connessione con la dimensione pura di Shambhala. Durante queste sessioni saranno trasmessi insegnamenti/commentario, saranno ripresi e approfonditi i sei livelli della pratica: dal punto di vista teorico (con insegnamenti di Astrologia Tibetana e sulle Sillabe Seme); dal punto di vista metodologico/pratico (con spiegazioni dettagliate sulle diverse fasi della pratica, sulle modalità di visualizzazione, sulla scrittura e corretta pronuncia tibetana) e anche sugli aspetti relativi ai Mudra che permettono la connessione con questa Terra Pura.


Attività e Benessere

Autoguarigione Tantrica NgalSo: mercoledì 12 dicembre, ore 18:15

Studio della pratica di Autoguarigione NgalSo con spiegazioni dettagliate sulle diverse fasi della meditazione e sul significato dei Mantra e dei Mudra specifici. Si tratta di un incontro utile a chi si avvicina al Sentiero del Buddhadharma e vuole apprendere una pratica di base che potrà poi svolgere anche autonomamente per apportare benessere fisico e mentale a sé, agli altri e all’ambiente.
E’ inoltre un approfondimento per coloro che si sono accostati di recente alle attività di meditazione del Centro ed è un sistema molto valido anche per chi intendesse consolidare le basi della propria “tecnica” meditativa.

Yoga – Tutti i Lunedì dalle 19:00 alle 21:00 e tutti i Martedì dalle 20:00 alle 22:00

Il termine «Yoga» nasce dalla radice sanscrita «yuj» che significa «unire, legare insieme»: l’obbiettivo principale di questa disciplina è quindi la riunificazione di corpo e mente.
Lo yoga è un cammino verso sé stessi, una via suggerita per poter entrare in contatto con il proprio corpo, con la propria mente e con tutti quegli aspetti più profondi del proprio essere. È un mezzo, una via che permette di fare la bellissima esperienza di ascoltare il vasto universo di se stessi.
Questa antica pratica insegna che non bisogna diventare dei supereroi o dei contorsionisti, non è necessario dimostrare nulla, né a se stessi, né agli altri: non esiste la competitività, ma attraverso un lavoro progressivo sul piano emozionale e psichico, lo yoga aiuta a definire il proprio cammino alla luce di insegnamenti spirituali universali e senza tempo.
Ecco in sintesi cosa ci si può aspettare da una pratica continuativa di yoga: salute fisica, salute mentale, miglioramento dei rapporti sociali e salute spirituale, valori che vengono messi in armonia tra di loro al fine di dare a tutti i praticanti più forza nelle azioni e chiarezza di idee.
In questo Corso i praticanti apprendono metodi di rilassamento fisico e psichico cui seguono specifiche tecniche di concentrazione e meditazione: lo scopo è calmare la mente ed espandere la coscienza. Tutte le varie posizioni dello yoga, dette Ãsana, unite alle tecniche Pranayama e di respirazione, vengono sviluppate per migliorare il benessere psicofisico: aumentano il tono muscolare e la flessibilità, attivano la circolazione sanguigna, fortificano il sistema nervoso, favoriscono il controllo sulle emozioni e aumentano la concentrazione. Le persone imparano così a ridurre le tensioni e a acquisire una corretta postura, raggiungendo un senso di stabilità e benessere senza forzature.


Social & Blog

Parole di saggezza
  • Nella nostra epoca molti miti, credenze e valori che appartenevano al secolo passato si sono disgregati. Un pò per macro-eventi sociali quali la caduta del muro di Berlino, le crisi dei blocchi politico-militari, la fine della "guerra fredda", la conclusione dell'epoca piu cruenta del colonialismo che aveva portato le due guerre mondiali, un pò per la riconosciuta necessità da parte della gente di vivere in pace partendo dalla ricostruzione fisica di edifici sino a nuovi rapporti interpersonali. Questo  in europa, in Asia, negli Stati Uniti; Il vecchio establishment culturale e dirigenziale ha lasciato il posto a nuovi progetti, idee, culture.  Ma questo ha portato più pace e serenità, ha innalzato le qualità umane di amore, condivisione, reciprocità?  Proprio no!  Qualcosa sfugge oggi come ieri!   Anzi, oggi piu di ieri gli esseri si sentono inutili, depressi e frustrati pur avendo sul piano materiale più risorse. Penso che esista una chiave che possa aprire la porta giusta! Occorre solo determinarsi a identificare cos'è sofferenza, a non voler più soffrire, a produrre percorsi interiori di felicità, a generare insomma le buone qualità già presenti nella nostra mente. Può sembrare un'impresa difficile, ma da quando Lord Buddha ha indicato agli esseri il sentiero della Perfezione della mente, un numero incalcolabile di esseri ha reso la propria esistenza significativa.–Lama Dino Cian Ciub Ghialtzen

Dove siamo e come raggiungerci
Rimani aggiornato, seguici!