in evidenza

Calendario Attività del mese, scaricabile in pdf.

Calendario astrologico tibetano del mese in corso, scaricabile in pdf


Attività del mese

Ritiro residenziale “Guru Panchasika”

Aśvaghosa è un Maestro e poeta indiano vissuto nel 1o secolo d.C.; di famiglia brahmanica, si convertì al buddismo in seguito ad un “dibattito pubblico” con un Maestro buddhista.
È il rappresentante più antico del dramma classico indiano e autore, fra l’altro, di un poema “Le gesta del Buddha” che è stato oggetto di approfonditi studi all’interno del nostro Centro.
Lama Dino ha posto alcune condizioni per accedere a questo insegnamento che si svilupperà almeno una volta al mese:

A) aver ricevuto i voti di rifugio come spiega il testo stesso.
B) essere praticanti del Centro Buddha della Medicina ed aver ricevuto insegnamenti, iniziazioni e aver praticato ritiri in modo completo.
C) assumersi l’impegno di seguire l’intero insegnamento suddiviso nei vari ritiri mensili.
D) aver ricevuto risposta affermativa previo contatto con Lama Dino Cian Ciub via email : dinocianciub@gmail.com esponendo le proprie motivazioni spirituali.
Calendario:
• ­ giovedì 15 novembre, ore 20:00
• ­ venerdì 16 novembre, ore 20:00
• ­ sabato 17 novembre, ore 15:00

Pratica della A-Ser, la “A d’oro” Mercoledì 7 e 28 Novembre alle 20:00

La pratica, creata e trasmessa da Lama Dino Cian Ciub, contempla la meditazione sulla sillaba “A”. Questa vibrazione costituisce nel Tantra il suono primordiale della saggezza che com-prende la natura vacua dei fenomeni. Può relazionarsi al Chakra della gola e purificare il desiderio illimitato, e allora viene visualizzata di colore rosso.
Nella pratica della A-Ser la visualizzazione è quella di una sillaba “A” tibetana d’oro, luminosa, potente, splendente e … “gioiosa”.
Questa pratica connette nella prima parte a livelli di purificazione interni ed esterni e alle direzioni principali e intermedie, mentre nei livelli sottili la lettera di saggezza “A” viene fissata in 24 punti del nostro corpo fisico come energia di luce e di guarigione.
L’unione di particolari mudra (movimenti del corpo sviluppati con l’attenzione della mente) conferisce alla sonorità della sillaba-seme “A” il potere di eliminare l’energia conflittuale del dualismo, dei pensieri discorsivi e delle negatività. Molte persone, praticando la “A-ser” hanno riscontrato l’energia di pacificazione e di trasformazione della mente, nonchè uno straordinario elemento di protezione della mente stessa.


Pratica del Buddha della Medicina – Mercoledì 14 Novembre alle 20:00

Il Buddha della Medicina rappresenta per il Centro non soltanto un mero ispiratore per l’intestazione dei locali, ma è realmente il Guru, il mentore, la Divinità alla quale ci si è ispirati per cercare di portare a tutti gli esseri «vera guarigione» nel corpo, nella parola e nella mente, nel pieno rispetto dei precetti Mahayana.
L’obiettivo del Centro è difatti, tramite gli insegnamenti di Bodhicitta, che sono la base delle serate di meditazione settimanalmente proposte, portare guarigione a tutti gli individui, seguendo i principi della compassione e della gentilezza: nel Buddha c’è un grande potere di guarigione e di cambiamento delle situazioni, non solo per se stessi, ma anche per gli altri, e questo potere è il percorso dei discepoli del Mahayana.
Il Buddha della Medicina viene chiamato in tibetano Sanghs-rghie-sman-la (pr.: Sanghye Men La) dove Sanghye è il termine usato per indicare un Buddha, mentre Men La significa guaritore, medico, colui che guarisce.

Autoguarigione Tantrica NgalSo Mercoledì 7 e 21 Novembre alle 18:15

L’Autoguarigione Tantrica Ngal-gSo è una pratica speciale per rilassare il corpo, la parola e la mente.
Racchiudendo l’essenza dei sutra, dei tantra e degli insegnamenti medici ed astrologici di Buddha Shakyamuni, questo metodo, che si presenta in forma semplice e moderna, è stato elaborato da Lama Gangchen Tulku Rinpoche per aiutare il maggior numero di persone che si avvicinano a questo tipo di pratiche anche per la prima volta .
Utilizzando il potere terapeutico del respiro, dei mudra, dei mantra, delle visualizzazioni di archetipi positivi e della concentrazione meditativa, purifica gli elementi che compongono il corpo e la mente, sviluppa energia vitale in armonia con i flussi cosmici, trasforma i difetti mentali, genera saggezza e risveglia la pura mente originaria.
L’Autoguarigione Tantrica Ngal-gSo trae le sue origini dagli insegnamenti di Siddharta Gautama, il Buddha storico: è quindi un metodo antico che Lama Gangchen ha «riconfezionato» per insegnare a sperimentare e riconoscere il nemico interiore, che è il responsabile delle malattie che affliggono le persone. L’unica possibilità di salvezza è quindi iniziare a «fare» veramente qualcosa: scegliendo l’autoguarigione si può arrivare a rilassarsi e a riprendersi dalla vita stressante di oggi.


Attività e Benessere

Reiki e Shiatsu NgalSo – presentazione e scambi Venerdì 9 Novembre alle 19:30

Reiki Ngal-gSo è un nuovo sistema che integra la pratica del reiki tradizionale (in riferimento agli insegnamenti del maestro Usui) con quella dell’Autoguarigione Tantrica Ngal-gSo, trasmessa direttamente dal Ven. Lama Gangchen. Le due discipline derivano quindi da due precisi lignaggi e la loro unione ha promosso la nascita di un sistema di cura e autoguarigione unico nel suo genere.
Reiki Ngal-gSo, mantenendo intatta la validità delle singole discipline da cui deriva, aggiunge un gioiello di saggezza a un percorso di evoluzione personale.
Potenziato dall’insegnamento spirituale di un lignaggio mantenuto puro da Buddha Shakyamuni fino ai giorni nostri e trasmesso con amore e gentilezza dal Guru Radice, aggiunge una chiave di lettura tanto antica quanto attuale ad una disciplina ormai molto diffusa e pone un seme di amore universale e di pace nel nostro cuore.

Shiatsu NgalSo – Questa nuova arte manipolatoria è basata sul tocco e coniuga a livello di disciplina i principi dello shiatsu tradizionale con gli aspetti della medicina tibetana.
Se si vuole entrare nella dimensione di Shiatsu Ngal-So & Mandala Touch ® si devono usare strumenti differenti rispetto a quelli usati normalmente dalle varie scuole di manipolazione del corpo (osteopatia, chiropratica, shiatsu tradizionale, etc.). Occorre infatti rendersi conto prima di tutto di cosa sono i canali, o meridiani d’energia e di come si collocano all’interno del corpo umano. Ma ciò che è veramente essenziale è il rendere viva l’esperienza diretta e concreta di quanto è già presente nel profondo di sè, grazie proprio all’impegno del Maestro e al suo insegnamento.

Yoga – Tutti i Lunedì dalle 19:00 alle 21:00 e tutti i Martedì dalle 20:00 alle 22:00

Il termine «Yoga» nasce dalla radice sanscrita «yuj» che significa «unire, legare insieme»: l’obbiettivo principale di questa disciplina è quindi la riunificazione di corpo e mente.
Lo yoga è un cammino verso sé stessi, una via suggerita per poter entrare in contatto con il proprio corpo, con la propria mente e con tutti quegli aspetti più profondi del proprio essere. È un mezzo, una via che permette di fare la bellissima esperienza di ascoltare il vasto universo di se stessi.
Questa antica pratica insegna che non bisogna diventare dei supereroi o dei contorsionisti, non è necessario dimostrare nulla, né a se stessi, né agli altri: non esiste la competitività, ma attraverso un lavoro progressivo sul piano emozionale e psichico, lo yoga aiuta a definire il proprio cammino alla luce di insegnamenti spirituali universali e senza tempo.
Ecco in sintesi cosa ci si può aspettare da una pratica continuativa di yoga: salute fisica, salute mentale, miglioramento dei rapporti sociali e salute spirituale, valori che vengono messi in armonia tra di loro al fine di dare a tutti i praticanti più forza nelle azioni e chiarezza di idee.
In questo Corso i praticanti apprendono metodi di rilassamento fisico e psichico cui seguono specifiche tecniche di concentrazione e meditazione: lo scopo è calmare la mente ed espandere la coscienza. Tutte le varie posizioni dello yoga, dette Ãsana, unite alle tecniche Pranayama e di respirazione, vengono sviluppate per migliorare il benessere psicofisico: aumentano il tono muscolare e la flessibilità, attivano la circolazione sanguigna, fortificano il sistema nervoso, favoriscono il controllo sulle emozioni e aumentano la concentrazione. Le persone imparano così a ridurre le tensioni e a acquisire una corretta postura, raggiungendo un senso di stabilità e benessere senza forzature.


Social & Blog

Parole di saggezza
  • Nella nostra epoca molti miti, credenze e valori che appartenevano al secolo passato si sono disgregati. Un pò per macro-eventi sociali quali la caduta del muro di Berlino, le crisi dei blocchi politico-militari, la fine della "guerra fredda", la conclusione dell'epoca piu cruenta del colonialismo che aveva portato le due guerre mondiali, un pò per la riconosciuta necessità da parte della gente di vivere in pace partendo dalla ricostruzione fisica di edifici sino a nuovi rapporti interpersonali. Questo  in europa, in Asia, negli Stati Uniti; Il vecchio establishment culturale e dirigenziale ha lasciato il posto a nuovi progetti, idee, culture.  Ma questo ha portato più pace e serenità, ha innalzato le qualità umane di amore, condivisione, reciprocità?  Proprio no!  Qualcosa sfugge oggi come ieri!   Anzi, oggi piu di ieri gli esseri si sentono inutili, depressi e frustrati pur avendo sul piano materiale più risorse. Penso che esista una chiave che possa aprire la porta giusta! Occorre solo determinarsi a identificare cos'è sofferenza, a non voler più soffrire, a produrre percorsi interiori di felicità, a generare insomma le buone qualità già presenti nella nostra mente. Può sembrare un'impresa difficile, ma da quando Lord Buddha ha indicato agli esseri il sentiero della Perfezione della mente, un numero incalcolabile di esseri ha reso la propria esistenza significativa.–Lama Dino Cian Ciub Ghialtzen

Dove siamo e come raggiungerci
Rimani aggiornato, seguici!