Sangha è un termine sanscrito antico, che indica una comunità, una «compagnia» di persone. Il primo saṃgha fu istituito da Gautama Buddha quando accolse come discepoli i primi cinque uomini che accettarono i suoi insegnamenti pronunciati in un parco presso Varanasi. È uno dei «Tre Gioielli» in cui si prende Rifugio.

Sangha è in sostanza condividere un percorso insieme al proprio Maestro, è sostegno vicendevole, è vivere esperienze, trasformando ogni azione in qualcosa che va oltre all’ordinario e che resta nella mente come una fonte di energia pulita a cui si può attingere sempre, in modo inesauribile.

Ci siamo rigenerati alle Terme di Valdieri, con la pratica «Lo Yoga della natura di spazio dell’Elemento Acqua», con la Puja del Fuoco, con Insegnamenti e meditazioni e con la gioia di stare insieme ai Maestri e al Sangha, tra la bellezza delle montagne, il cielo blu, i fiori e tante, tante risate.


Lama Dino Cian Ciub Ghialtzen e la Maestra Tina Pema De KhieLa con il Sangha del Centro Buddha della Medicina durante alcuni momenti del ritiro:


Tags


Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Dharma e creatività

Dharma e creatività